Helping people to travel

East SAI

Arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina

Le due isole si trovano più vicine al Nicaragua che alla Colombia e fanno parte dello Stato sud Americano dal 24 marzo 1928 dove i due Paesi conferirono alla Colombia la sovranità sull’arcipelago. Nel 1980 però, l’allora presidente del Nicaragua Daniel Ortega, dichiarò nullo l’accordo e il caso fu portato (nel 2001) alla Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia la quale, nel 2007 sentenziò che le pretese nicaraguense non erano ricevibili. L’arcipelago resta territorio Colombiano seppure con statuo speciale.

L’arcipelago fa parte della Colombia ma lo spirito delle persone è differente: la popolazione discende infatti da coloni inglesi, antichi schiavi africani e da discendenti delle popolazione afro-caraibiche. Qui si parla, oltre allo spagnolo, il creolo di San Andrès che è un mix tra inglese e olandese.

Annuncio in lingua creola
Annuncio in lingua creola

Il 16 novembre 2020 l’uragano Iota colpì l’arcipelago arrecando moltissimi danni, soprattutto nella vicina isola di Providencia (90 chilometri a nord): l’isola è stata completamente distrutta e, malgrado le promesse di aiuti rapidi da parte del Governo centrale, Providencia resta ancora in difficoltà dove molte delle case e delle strutture pubbliche non sono state ancora riparate. Per questo motivo per ora non è possibile andarci per turismo.

A nord di San Andrés si trova la città principale, San Andrès Town: qui troverete negozi, spiagge e la maggioranza degli hotel e ristoranti dell’isola. Sulla costa adiacente il centro c’è l’enorme lingua di spiaggia con vista sul Parco Naturale Regionale di Johnny Cay, un’isola di corallo coperta di alberi di noce di cocco e spiaggia di sabbia bianca. Il posto è idilliaco ma attenzione, può essere particolarmente affoltato in alta stagione.

Johnny Cay
Johnny Cay

Le spiagge si trovano essenzialmente a nord ed a ovest dell’isola: il mare qui è generalmente più mosso mentre a est la costa è composta principalmente di scogli e il mare è più calmo.

Haynes Cay
Haynes Cay a est
Costa ovest di SAI
Costa ovest di SAI

 

Scegliere dove alloggiare dipenderà molta da come e se desiderate spostarvi sull’isola. Se desiderate avere tutte le comodità a disposizione (spiaggia, ristoranti e centri commerciali) allora il centro andrà bene e potrete sempre fare delle escursioni con i tour organizzati se lo desiderate. In alternativa potete affittare uno scooter o una mula per girare in totale libertà.

 

Facciata chiesa
Facciata chiesa

 

 

 

Merita una visita la prima chiesa Battista costruita nel 1847 vicino al villaggio di La Loma. La chiesa fu costruita con legname interamente importato dallo Stato dell’Alabama negli USA. Potrete salire sul campanile da dove potrete godervi una vista incantevole di tutta l’isola.

 

 

 

 

Vista isola dal campanile
Vista isola dal campanile

Ho visitato San Andrès la prima volta in aprile 2021 poiché andavo ad assistere una competizione di apnea. Ho deciso di passare le prime due notti presso Karibbik Haus hostel. È un ostello (camere private e dormitori) situato vicino al centro gestito da un signore di origine tedesche e la moglie di San Andrès. Avete la possibilità di noleggiare uno scooter a COP 80’000 al giorno se lo desiderate. La competizione di apnea si trovava però a sud-est dell’isola, motivo per cui mi sono trasferito presso Republica hostel che si trovava a pochi minuti dal sito delle immersioni. Se non siete muniti di un mezzo vi sentirete isolati da tutto ma l’ostello offre colazione, pranzo e cena a prezzi relativamente abbordabili. C’è una piscina e un giardino enorme dove potrete rilassarvi nelle comode amache.

 

Repubblica Hostal SAI
Repubblica Hostal SAI

 

Se vi interessa fare immersioni in apnea posso suggerirvi di contattare Freedive Colombia : i quali organizzano corsi e uscite in mare. Se invece vi interessa fare le classiche immersioni con bombola vi posso consigliare Lion Fish Expeditions.

 

 

Per quanto riguarda la ristorazione vi segnalo La Regatta e vi consiglio caldamente di prenotare.
A sud-est della città degno di nota è il ristorante Donde Francesca,  che si trova in spiaggia e offre musica dal vivo tutte le domeniche.

 

Donde Francesca
Donde Francesca

Il piatto tipico dell’isola è il Rondon: si tratta di un piatto a base di latte di cocco nel quale viene cotto il dentice rosso, la coda di maiale, patate, yuca, dumpling e platano verde. Potete gustarvi questa delizia tutte le domeniche nei ristoranti tipici dell’isola (soprattutto nei dintorni di San Luis).

Rondon
Ingredienti del Rondon

 

Un’altra delizia tipica dell’isola è l’empanada de cangrejo

Empanada de cangrejo
Empanada de cangrejo

Share :

Renato Molo

Renato Molo

Your polyglot contact in Colombia

Contact me in Italian, English, Spanish, German and French

La mia assicurazione per i viaggi

Preferiti
Il ristorante di Maria

Caffé Lunatico

Esplora

LA MIA INTERVISTA

Ascoltami alla radio della Svizzera Italiana (RSI)​

IL MIO CANALE YOUTUBE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More Adventures

Villa de Leyva

Villa de Leyva, San Gil e Bucaramanga

Le tre località si trovano nei dipartimenti di Boyacà e Santander. Fu proprio qui dove i primi Conquistadores decisero di stabilirsi e, quasi per ironia

Getsemani Murales

Cartagena

È una città di circa un milione di abitanti che vanta un centro storico fondato nel secolo XVI da Pedro de Heredia. La città divenne

Open chat
Let's have a chat
Ciao, can I help you? Contact me in English, French, German, Spanish or Italian.