Helping people to travel

Tramonto in spiaggia

Puerto Escondido

Ho sentito parlare molto della località situata sulle coste del Pacifico Messicano. Mi descrivevano il posto come una zona tranquilla, non troppo cara e meno turistica. Come sapete ci sono arrivato in moto e inizialmente l’idea era di fermarmi solamente una decina di giorni. Ma Puerto Escondido mi ha trattenuto più a lungo.

Il villaggio (non si può definire veramente una città secondo me malgrado ci sia un aeroporto internazionale) è diviso in tre sezioni: il centro, Playa Zicatela e la Punta.

Il centro: è situato a nord e qui troverete tutti i servizi come uffici postali, grandi magazzini, centrale del bus e ristoranti popolari. Ci sono delle belle spiagge con mare relativamente calmo e accessibili relativamente rapidamente a piedi dal centro. Una di esse ( Playa Carrizalillo) offre condizioni ideali per imparare il surf: la baia offre infatti condizioni perfette e sono sicuro che chiunque possa imparare le basi con un paio di lezioni. Non ricordo esattamente i prezzi ma  due ore di lezione dovrebbero costare circa tra i MXN 600 e 800 (tra i 25 e 35 EUR).
Di sera il quartiere La Rinconada si anima e i vari ristoranti offrono una piacevole alternativa ai posti più turistici e più cari della Punta.

 

Playa Carrizalillo
Playa Carrizalillo

 

Playa Zicatela: è un’enorme spiaggia lunga circa 4 chilometri: le onde qui sono imponenti ed è frequentata solo dai surfers più esperimentati. Quando le condizioni sono particolarmente favorevoli con onde alte i migliori atleti si riversano sulle spiagge alla ricerca della “perfect one”.
Il quartiere è piuttosto animato nella zona nord: ci sono diversi ristoranti con vista mare, negozi e servizi vari dove è possibile affittare tavole da surf. Il posto è molto frequentato di sera poiché ci sono tre club che offrono musica a tutto volume fino alle ore piccole.

Ci sono varie escursioni in lancha che vi porteranno al largo per vedere  le balene (tra dicembre e aprile), delfini e tartarughe. Il prezzo dipende dal numero persone che partecipano al tour ma non dovrebbe costare più di MXN 300 (circa 12 Euro) a testa.

 

Fotografando i surfers
Fotografando i surfers
Torretta
Torretta

 

Tramonto in spiaggia

 

 

La Punta: è la zona più turistica in assoluto e qui troverete gli ostelli più grandi (e commerciali), alberghi di un certo standing, bar con ristoranti a tema (Sushi, vegani, pizzerie e cucina internazionale) e la bellissima spiaggia frequentatissima dai surfers e tappa obbligata per ammirare i magnifici tramonti. La Punta è particolarmente animate di sera e a volte è davvero difficile trovare posto nei vari ristoranti.
Se vi piace camminare vi consiglio di attraversare lo scoglio della punta (a piedi) e di continuare verso sud (playa Barra): il paesaggio è surreale, non troverete quasi nessuno e potrete godervi l’enorme spiaggia quasi completamente da soli.

 

 

 

 

Surf
Surf
Surf
Surf

 

Come scritto prima, la mia idea era di fermarmi solo alcuni giorni a Puerto Escondido ma alla fine mi sono fermato per circa un mese e mezzo. Come mai? Bè diciamo che dopo aver attraversato il Messico in moto avevo voglia e bisogno di fermarmi. E diciamolo, mi sono lasciato prendere dal clima di ozio che il villaggio incute. È un posto ideale che offre relax (sole, mare e spiaggia) ma anche una discreta movida (soprattutto per i più giovani). Puerto Escondido è pure la tappa finale (o iniziale) del circuito turistico: la maggioranza dei viaggiatori viene o va verso il Chiapas e qui che ho appunto rivisto persone che ho conosciuto durante il mio viaggio.

 

La Barra
La Barra
La Barra
La Barra

 

Ci sono però alcune cose alle quali vi consiglio di prestare attenzione. L’oceano pacifico non è come il mare dei Caraibi, è davvero molto più mosso e ci sono punti in cui le onde sono davvero enormi. Vi consiglio quindi di osservare bene il moto ondoso prima di entrare in acqua perché c’è davvero il rischio di farvi male.

 

Shit happens
Shit happens

 

Cani randagi: fate attenzione di notte quando camminate per le stradine poco illuminate e poco frequentate poiché ci sono molti cani randagi che possono diventare aggressivi se si sentono minacciati dalla vostra presenza.

Polizia: mi è capitato più di una volta di essere fermato in maniera completamente arbitraria dalla polizia quando camminavo con amici in spiaggia (di notte). Quello che cercano è una scusa per potervi spillare dei soldi e se avete addosso dell’erba o altre droghe: a loro non interessa portarvi in centrale, vogliono solamente cercare di farsi un guadagno extra e le “multe” sono completamente arbitrarie.

Puerto Escondido sta però cambiando e sta diventando sempre più meta di turismo di massa. Non so se nei prossimi anni potrebbe diventare una nuova Tulum. Per ora mancano le infrastrutture: la città più vicina è Oaxaca che si trova però a sei ore di auto e l’aeroporto non è abbastanza grande per accogliete aerei più grandi. Ma ci sono dei progetti innovativi in corso e probabilmente tra una decina di anni il villaggio sarà accessibile più facilmente e rapidamente: Puerto Escondido potrebbe dunque cambiare radicalmente in un futuro non troppo lontano.

 

Share :

Renato Molo

Renato Molo

Your polyglot contact in Colombia

Contact me in Italian, English, Spanish, German and French

La mia assicurazione per i viaggi

Preferiti
Il ristorante di Maria

Caffé Lunatico

Esplora

LA MIA INTERVISTA

Ascoltami alla radio della Svizzera Italiana (RSI)​

IL MIO CANALE YOUTUBE

Leave a Reply

Your email address will not be published.

More Adventures

Villa de Leyva

Villa de Leyva, San Gil e Bucaramanga

Le tre località si trovano nei dipartimenti di Boyacà e Santander. Fu proprio qui dove i primi Conquistadores decisero di stabilirsi e, quasi per ironia

Getsemani Murales

Cartagena

È una città di circa un milione di abitanti che vanta un centro storico fondato nel secolo XVI da Pedro de Heredia. La città divenne

Open chat
Let's have a chat
Ciao, can I help you? Contact me in English, French, German, Spanish or Italian.